Nome Progetto

Villa Felice


Location

Costiera Amalfitana


Anno/i

2014


Dettagli

In collaborazione con l’architetto Beatrice Quagliotti Rinnovare, cambiare, stravolgere sono le parole chiave del progetto. Si tratta di un intervento di “relooking” che interessa principalmente gli spazi privati della struttura ricettiva, un intervento economico ma non per questo inefficace solo perché non consiste in un rinnovamento integrale. Un progetto mirato in cui si è voluta dare un’identità ben definita alle camere da letto, carenti di personalità, un cambiamento del linguaggio estetico eseguito eliminando tutto ciò che risultava in dissonanza con lo stile generale dell’albergo o che evocava sensazioni non consone al relax e alle aspettative del cliente. Seppur le stanze da letto risultano piuttosto piccole è stato possibile ricavare delle soluzioni estremamente creative, usando in modo intelligente lo spazio, il colore e i complementi d’arredo. Innanzitutto, si è scelto uno schema distributivo semplice eliminando tutti gli arredi inutili che rendevano disordinata la stanza. Poi sono stati considerati vari aspetti: un tema, la stanza è stata arredata seguendo un’idea ben precisa, ispirandosi a dei colori, alle textures o ai materiali del luogo e alla natura circostante, un punto focale, è stata creata un’attrazione in modo da calamitare lo sguardo entrando nella stanza, in questo caso la testiera del letto, personalizzare, si è cercato un approccio con lo spazio di tipo “sartoriale” per un progetto su misura in cui possano convivere in un mix armonico una pluralità di stili ed epoche, arredi della memoria e complementi di design, oggetti di recupero e manufatti d’arte.